Navigation Menu+

Busseto

Villa Pallavicino, nota anche come Boffalora e palazzo dei Marchesi, è un edificio in stile rinascimentale che sorge al di fuori delle antiche mura della città di Busseto, nei pressi della chiesa e convento di Santa Maria degli Angeli. Al suo interno dal 2009 ha sede il museo nazionale Giuseppe Verdi, mentre il palazzo delle Scuderie ospita dal 2014 il museo Renata Tebaldi.

Il palazzo delle Scuderie
L’edificio, di ampie dimensioni, fu innalzato agli inizi del XVIII secolo in stile barocco. Fino alla fine del XIX secolo il palazzo costituiva con la villa ed il complesso rurale della Beccara un corpo unico, prima della costruzione della ferrovia Cremona-Fidenza, che isolò completamente la corte agricola.
Durante la seconda guerra mondiale il palazzo delle Scuderie fu inizialmente utilizzato come campo di prigionia per i prigionieri britannici, mentre in seguito all’armistizio di Cassibile fu completamente svuotato dai bussetani; nel dopoguerra fu trasformato in abitazione per alcune famiglie ed in seguito in falegnameria, fino all’abbandono in cui cadde dopo il 1970.
Nel 2011 furono avviati i lavori di restauro, che si conclusero nel 2014, con l’inaugurazione del museo Renata Tebaldi, che occupa l’ala ovest del piano terreno.

Share This

Share this post with your friends!